Archivio di settembre 2007

La Cattedrale di Otranto

mercoledì 26 settembre 2007

Foto Panoramica immersiva della Cattedrale di Otranto a 360°

Questa settimana vi presentiamo una foto panoramica della Cattedrale di Otranto:

questa chiesa, realizzata tra il 1080 e 1088, è la più grande della Puglia, ma non è questo l’aspetto che la rende unica.

L’elemento più interessante infatti è sicuramente il mosaico che, con una lunghezza superiore ai 16 metri, ricopre l’intero pavimento della Cattedrale:

il Mosaico, realizzato tra il 1163 ed il 1165 ad opera di Pantaleone, un monaco presbitero del vicino Monastero bizantino di San Nicola di Casole, rappresenta l’Albero della Vita, anche se, l’assenza di riferimenti neotestamentari e la presenza di simboli quanto meno fuori luogo (Re Artù insieme ad Adamo ed Eva, un leone con quattro corpi, vari simbolismi templari come la scacchiera e altre icone più o meno nascoste come il Graal) affiancano anche un interpretazione gnostica dell’opera.

Altra caratteristica particolare di questa Cattedrale è la presenza, alle spalle dell’altare, di tre ampie vetrate che permettono di osservare gran parte degli 800 teschi dei Martiri d’Otranto del 1480.

Altri elementi sicuramente interessanti sono il grande rosone in stile romanico della facciata e la cripta che colpisce per le sue colonne, in tutto sessantotto, che hanno ogni capitello diverso dall’altro e che permettono di riconoscere vari stili (romanico, dorico, corinzio e ionico).

Il Castello Aragonese di Otranto

martedì 18 settembre 2007

Foto panoramica del Castello Aragonese di Otranto

Dopo un mesetto di assenza (le ferie sono una gran bella cosa ma poi ci si arretra su tutto), oggi vi presentiamo una foto panoramica del Castello Aragonese di Otranto, da molti conosciuto come Forte a mare.

Il castello Fu eretto per volere di Ferdinando d’Aragona tra il 1485 e il 1498, recuperando in parte un preesistente fortino svevo a sua volta già modificato dai Turchi durante il periodo della loro occupazione; in effetti la costruzione del castello fu proprio conseguenza della loro invasione avvenuta nel 1480, evento in seguito al quale era venuto meno l’esiguo apparato difensivo della cittadina.

In pianta il castello presenta tre lati costituiti da torrioni circolari (Torre Ippolita, Torre Alfonsina e Torre Duchesca) e un lato costituito da un bastione a forma di punta di lancia.

Il Castello di Otranto è anche il titolo di un romanzo del 1764 di Horace Walpole noto per essere considerato il primo romanzo gotico della storia (anche se il più celebre racconto di questo filone fu Dracula di Bram Stoker).

Piccola nota tecnica: purtroppo, proprio nella zona del castello, l’immagine è sovr’esposta con conseguente perdita di dettaglio nelle alte luci;
considerando la grande differenza di esposizione tra le varie zone, per quest’immagine avrei dovuto utilizzare delle tecniche di HDR.