Archivio di agosto 2007

Le Cave di Bauxite di Otranto

venerdì 17 agosto 2007

Foto panoramica a 360° delle Cave di Bauxite di Otranto e del laghetto verde

Eccovi un altro panorama immersivo: siamo alla ex Cava di Bauxite a Sud-Est di Otranto.

Il paesaggio è surreale, per certi versi quasi alieno; il rosso intenso delle collinette, residuo degli scavi per l’estrazione della bauxite avvenuta negli anni a cavallo tra il 1960 e il 1976, contrasta fortemente con la vegetazione e con il mare che si intravede sullo sfondo.
Queste colline rosse, con le loro numerose venature e spaccature creano moltissimi giochi di luce e ombra e ricordano moltissimo la formazione rocciosa Australiana di Uluru (o Ayers Rock), anche se ovviamente in scala mooolto ridotta.

Al centro del ‘cratere’ generato dagli scavi, a causa della presenza di una sottile falda freatica si è formato un laghetto verde del diametro di un centinaio di metri, oggi popolato principalmente da rane e girini.

La puglia è una regione ricca di questo minerale (utilizzato principalmente per ricavare l’alluminio), e oltre che a Otranto (collocazione comoda per la presenza del porto nelle immediate vicinanze) la Bauxite nei dintorni si estraeva a Montevergine, Poggiardo e Uggiano, ma in Puglia vi erano altri due giacimenti importanti, uno nelle Murge e uno sul Gargano.
Questa cava dimostra come la natura sia in grado, in breve tempo, di riprendersi ciò che è suo e oggi questo luogo è divenuto una zona di notevole interesse paesaggistico.

La Basilica di Santa Croce a Lecce

lunedì 13 agosto 2007

Basilica di Santa Croce a Lecce, trionfo del barocco leccese

Una delle tappe fondamentali per chi visita Lecce (città che qualcuno definisce la Firenze del sud), è senza dubbio la Basilica di Santa Croce con l’adiacente Palazzo dei Celestini.

Nel panorama a 360° che vi presentiamo oggi potrete ammirare il trionfo del Barocco Leccese che nella Basilica di Santa Croce probabilmente raggiunge il suo apice:
questa chiesa fu costruita nel periodo che va dal 1549 al 1695 ad opera di architetti molto apprezzati nel periodo, ovvero Gabriele Riccardi a cui dobbiamo anche il disegno, Cesare Penna e Giuseppe Zimbalo (che abbiamo già menzionato per aver ristrutturato il Duomo e realizzato l’adiacente campanile).

Adiacente a Santa Croce possiamo ammirare il Palazzo dei Celestini (1659-1695), anche questo opera di Zimbalo (detto ‘Lo Zingarello’); il palazzo attualmente è sede dell’Amministrazione Provinciale e rappresenta un esempio (raro) di barocco sobrio, quasi semplice e lineare se messo a confronto con la Basilica che affianca.

Una caratteristica corte di Gallipoli

lunedì 6 agosto 2007

Antica corte di Gallipoli

Questa settimana vi presentiamo una panoramica immersiva di una tipica corte di Gallipoli: Corte Gallo.

Le corti sono aree urbane molto diffuse nel centro storico di Gallipoli;
molte stradine del borgo antico infatti terminano in un vicolo cieco, generalmente più largo quasi a formare una piazzetta:
sono appunto le corti, che contribuiscono, assieme alle infinite viuzze della città vecchia, a conferirle l’aspetto di un grazioso labirinto.
Niente paura però, alla fine siamo su di un isola e quindi, anche se non si è pratici di queste strade, non è difficile ritornare lungo le mura che la circondano e da li ritrovare il giusto percorso.

Il centro storico di gallipoli è caratterizzato dalla presenza costante dei suoi abitanti, aspetto questo che lo rende vivo e attivo, anche se d’altro canto questo aspetto talvolta comporta un eccessiva presenza di auto e scooter, cosa che a volte rende meno piacevole la visita della splendida cittadina Jonica.

Il lungomare

mercoledì 1 agosto 2007

Lungomare Galileo Galilei a Gallipoli

Nel panorama immersivo di oggi vi presentiamo uno scorcio del lungomare di scirocco a Gallipoli.

La statua situata al centro della fontana rappresenta un pescatore e il suo duro e pericoloso lavoro in mare, verso il quale nutre simultaneamente amore e odio.

In questa panoramica potete divertirvi a eliminare o ripristinare l’effetto dei riflessi della luce del sole sulle lenti, semplicemente cliccando sul simboletto del sole stilizzato in basso a sinistra (per maggiori informazioni su come si visualizzano i panorami vi rimando alla pagina delle istruzioni).